Sei qui: Home » Il comune » Uffici » Gestione del Territorio e Urbanistica » S.U.A.P. - Sportello Unico per le Attività Produttive » S.U.E. - SPORTELLO UNICO EDILIZIA » Autorizzazione paesaggistica-Procedimento ed elenco Autorizzazioni rilasciate
- indietro - livello superiore - stampa questa pagina

Autorizzazione paesaggistica-Procedimento ed elenco Autorizzazioni rilasciate


Richiesta di autorizzazione/compatibilità paesaggistica

Autorizzazione Paesaggistica
Per gli  interventi edilizi che modificano lo stato dei luoghi e l'aspetto esteriore degli edifici, in zone del territorio comunale soggette a tutela paesaggistica, si deve richiedere preliminarmente  l’autorizzazione paesaggistica,   ai sensi del D.Lgs. 22/01/2004 n. 42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio" - parte terza beni paesaggistici artt. 131 e seguenti.
L'art. 146 del D.Lgs. 42/2004, prevede che sull'istanza di Autorizzazione Paesaggistica si pronunci l'autorità competente, il Comune,  solamente dopo aver acquisito il parere vincolante del Soprintendente.
Conseguentemente l'interessato dovrà presentare apposita istanza in ordine alla quale verrà acquisito il parere della Commissione Edilizia Integrata  ed il parere vincolante della Soprintendenza ai BB.AA. e successivamente verrà emessa dal Comune la relativa Autorizzazione Ambientale che sarà poi trasmessa alla Soprintendenza e alla Regione  Veneto.
Il rilascio dell’ autorizzazione Paesaggistica può seguire un procedimento ordinario (disciplinato dall’art. 146 del D.Lgs 42/2004, oppure un procedimento in forma semplificata (introdotto dal D.P.R. 9/7/2010 n. 139) per gli interventi di lieve entità. L’autorizzazione paesaggistica è valida per 5 anni dalla data di rilascio.
Decorso questo termine, se i lavori non sono stati effettuati o conclusi, deve essere richiesta una nuova autorizzazione. L’autorizzazione costituisce atto autonomo e presupposto rispetto al permesso di costruire o altri titoli legittimanti l’intervento urbanistico-edilizio.

 

 Modalità di presentazione delle pratiche di autorizzazione paesaggistica  al SUAP

Dal 01 febbraio  2016, in applicazione del DPR 160/2010 e DPR 380/2001  tutte le istanze dovranno pervenire esclusivamente per via telematica tramite il portale unico nazionale   http://www.impresainungiorno.gov.it  alla pagina di riferimento del  SUAP del comune di Oderzo.
Non saranno, pertanto, accettate pratiche presentate in formato cartaceo o inviate tramite pec.

 Cliccare sull'icona sottostante per accedere al SUAP

  

 

PROCEDURA Autorizzazione paesaggistica semplificata
 Per gli interventi di lieve entità, indicati nell’allegato 1 del DPR 09/07/2010 n. 139, viene richiesta l'autorizzazione paesaggistica semplifica.
Il procedimento di rilascio è disciplinato dall’art. 4 del DPR 139/2010. Il progettista incaricato deve attestare la conformità urbanistico edilizia dell’intervento ed allegare una relazione paesaggistica in forma semplificata, secondo il modello allegato al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12.12.2005.
L’autorizzazione   paesaggistica semplificata 
•  ha il  termine di conclusione del procedimento di 60 giorni;
• è immediatamente efficace;
• ha validità di cinque anni

DOCUMENTAZIONE   DA   PRESENTARE
_ Scheda Relazione  paesaggistica – procedura  semplificata redatta ai sensi del D.P.C.M. 12/12/2005,
_ Documentazione fotografica
_  Relazione tecnica-illustrativa
_ Elaborati grafici di progetto completi di localizzazione dell’intervento su estratto di fotopiano,  Catasto,  Carta Tecnica Regionale  e Piano degli Interventi, elaborati dello stato di fatto e di progetto esteso ad un intorno significativo, di tavola comparativa e di particolare architettonico illustrativo dei colori, dei materiali costruttivi e quant’altro necessario per illustrare nel dettaglio il manufatto, planimetria della sistemazione aree esterne (percorsi e accessi carrai e pedonali, pavimentazioni e materiali di finitura, principali quote planoaltimetriche, progettazione del verde,…) ed eventuale documentazione del prodotto industriale/prefabbricato che si intende utilizzare.

 
PROCEDURA Autorizzazione paesaggistica ordinaria

Per tutti gli interventi da realizzare in area soggetta a tutela non rientranti nella procedura semplificata. viene richiesta l'autorizzazione paesaggistica ordinaria Il procedimento di rilascio è disciplinato dall’art. 146 del D.lgs 42/2004.
Alla domanda deve essere allegata una dettagliata relazione paesaggistica del professionista, redatta secondo i criteri e con i contenuti indicati nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12.12.2005, che costituisce il riferimento essenziale per la verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi di progetto.
L’autorizzazione paesaggistica ordinaria
• ha il  termine di conclusione del procedimento di 105 giorni;
• è immediatamente efficace (Legge n. 106 del 12.07.2011)
• ha validità di cinque anni

 DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE :
Relazione  paesaggistica composta da
1. Elaborati di analisi dello stato attuale:
_ descrizione del progetto e relazione sintetica delle principali vicende storiche, inquadramento storico con cartografia e foto storiche (se esistono);
_Indicazione dei vincoli operanti nel contesto paesaggistico da ogni fonte normativa e regolamentare (presenza di beni culturali
tutelati ai sensi Parte Seconda del Codice);
_ descrizione tramite documentazioni cartografiche dei caratteri paesaggistici del contesto e dell’area di intervento;
2. Documentazione  fotografica
3. Elaborati di progetto
_ Inquadramento dell’area su base topografica CTR, ortofoto, Catasto e CTR in scala adeguata alla tipologia dell’intervento  entro un raggio sufficientemente ampio da permettere una valutazione dell’intervento in rapporto al contesto sottoposto a vincolo paesaggistico  ;
_ Planimetria dell’intera area (1:200 o 1:500) dello stato di fatto, comparativo e di progetto, comprensiva della sistemazione aree esterne;
_ Piante, prospetti e sezioni quotate degli interventi di progetto (stato di fatto, comparativo e di progetto) eventualmente estesi
all’intorno se significativi, con indicazione di materiali, colori, tecniche costruttive rappresentati in particolari architettonici;
_ Relazione tecnica con la motivazione delle scelte progettuali in coerenza con gli obiettivi di qualità paesaggistica in riferimento alle
caratteristiche del contesto paesaggistico e alla tradizione locale ovvero alle esperienze dell’architettura contemporanea;
4.  Elementi per la  valutazione di compatbilità paesaggistica
_ Simulazione dello stato dei luoghi dopo la realizzazione dell’intervento: foto modellazione realistica (rendering)

comprendente un adeguato intorno dell’area;
_Previsione degli effetti delle trasformazioni dal punto di vista paesaggistico (in particolare negli interventi soggetti a VIA);
_ Indicazione degli effetti negativi che non possono essere evitati, delle eventuali opere di mitigazione e compensazione
previste.
 
PROCEDURA Autorizzazione paesaggistica a lavori già eseguiti

Solo in alcuni casi è possibile rilasciare, su apposita domanda un provvedimento di sanatoria in via successiva all'esecuzione dei lavori, che viene chiamato "accertamento di compatibilità paesaggistica". Le ipotesi sono espressamente previste dalla legge (art. 167, commi 4 e 5 del D.Lgs.42/2004) e riguardano lavori di modesta entità, che non determinano aumento di volumi o superfici utili, impiego di materiali difformi dall'autorizzazione paesaggistica rilasciata, ovvero opere di manutenzione ordinaria o straordinaria.
Viene richiesto il preventivo parere vincolante della Soprintendenza e, solo se il parere risulta favorevole, viene rilasciato il provvedimento, che comporta anche il pagamento di una sanzione pecuniaria.
In caso di rigetto della domanda viene ordinata la demolizione delle opere abusive.

 

 

  • Fonti normative statali
 · D.Lgs. n. 42 del 22 gennaio 2004 "Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'art.10 della legge 6/07/2002 n. 137", come successivamente modificato.

· Dpcm del 12 dicembre 2005 "Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell'art.146, comma 3, del Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al D.Lgs. 42/2004", in vigore dal 31/07/2006.
· D.P.R. n. 139 del 9 luglio 2010, in vigore dal 10 settembre 2010.

· Circolare Regione Veneto prot 80377/57.09 dell'11 febbraio 2010.
· Circolare Regione Veneto prot 713988/57.09 del 23 dicembre 2009.
· L.R. n. 1 del 12 gennaio 2009 n. 1 "Legge finanziaria regionale per l'esercizio 2009" art.  31.
· L.R. n. 11 del 13 aprile 2001 "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione del Decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 112" ( Bur n. 35/2001) che contiene (art. 63)  la delega ai Comuni all'esercizio delle funzioni in materia di rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche.

 

ELENCO AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE

In allegato  è possibile  scaricare e consultare l'elenco aggiornato delle Autorizzazioni Paesaggistiche rilasciate ai
sensi dell' art 146, comma 13 del D.Lgs. n. 42/04


 


ARCHIVIO

 


Dipende da: S.U.E. - SPORTELLO UNICO EDILIZIA





Ultima modifica: 09/09/2016

« August 2020 »
Su Mo Tu We Th Fr Sa
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Clicca sulle date in grassetto e visualizza gli eventi del giorno

Javascript disabilitato. Tag cloud non visibile.